Satelliti

Satelliti

 

Si tratta di piccoli gruppi di persone che si ritrovano nelle case, secondo un calendario stabilito, di regola ogni due settimane.

I satelliti si ritrovano con lo scopo di:

-      pregare per le persone che si conoscono, che sono ancora lontane dalla fede e che si vorrebbero invitare al satellite;

-      accogliere queste persone quando si aggiungono al satellite

-      condividere la parola di Dio;

-      condividere le proprie esperienze pratiche fatte sulla base della parola di Dio;

-      pregare per i bisogni dei partecipanti al satellite;

-      organizzare attività varie.

 

Si tratta di un luogo di vita e di crescita, nell’intimità di relazioni solide.

Infatti ciò su cui si punta è proprio questa solidità delle relazioni.

Per raggiungere questo obiettivo, come prima cosa abbiamo stabilito che il numero massimo di persone per satellite dovrebbe essere di 10 – 12. In seguito abbiamo stabilito di seguire un sistema che permetta alle relazioni stabilite, di durare nel tempo. Per fare questo, intanto che il satellite cresce, i partecipanti che se la sentono, iniziano un nuovo satellite in casa loro, continuando però anche a frequentare il satellite iniziale.

In questo modo, nel satellite iniziale si continua a “ricevere”, mentre nel nuovo si “dà”. Ciò permette di continuare a vivere le relazioni che fino a quel momento hanno permesso di crescere, ma allo stesso tempo di costruire nuove relazioni, basate sulla fede in Cristo, che aiuteranno altri a crescere proprio in questa fede.

Riteniamo si tratti di una modalità con un buon impatto di crescita, sia quantitativa, sia qualitativa.

 

I satelliti sono il luogo privilegiato dove vivere il cristianesimo in modo pratico e quotidiano. Infatti siamo convinti che Dio non è il Dio del culto domenicale, ma è il Dio del nostro quotidiano.

 

Si può certamente dire che i satelliti sono il perno attorno al quale gira l’intero ministero della Chiesa Ticino.